Il mio massaggio

IMG_8443

È un modo diverso di esplorare il corpo di esplorare il piacere
Infatti la sensazione che mi dà il massaggio tantrico non è uguale.
è un gusto estetico… è un gusto estetico, come se non
avesse quella fisicità ma un’altra
Certo è un piacere fsico però non è un piacere fisico che porta a un orgasmo
Io provo piacere comunque nel massaggiare anche un uomo che non mi piace
A me piace tantissimo
Proprio ma tantissimo
Forse c’è un altro aspetto che il maschio lì è passivo
Quindi io posso fare quello che mi pare
Quindi posso giocare come mi viene
È un’emozione sacrale difficile da dire
All’inizio metto al persona addosso e respiro
Quindi per un po’ è solo un contatto col respiro
L’idea è che la prima penetrazione avviene col respiro devi entrare nel respiro
A un certo punto avverto che la persona si è posata
A un certo punto senti proprio il corpo che si posa le braccia che diventano meno
rigide
A quel punto capisco che la posso posare
La posi sempre con questa delicatezza
La cosa impressionante è la cura che ti viene la delicatezza per un corpo che non
conosci
C’è proprio l’estrema attenzione nel gestire questo corpo
Di cui non sai assolutamente niente e non ti interessa nemmeno sapere niente.
È una comunicazione tra i corpi non è una comunicazione mentale o sovra strutturata
Quando io inizio un massaggio metto una mano sul cuore proprio aperta e un’altra
la metto sui genitali
È il primo gesto che faccio
È un incrocio perché la mano è posata sul cuore in verticale e l’altra mano sta sui genitali in orizzontale
Una specie di croce.
Rimango lì per un po’ ad ascoltare
A sentire il corpo che comincia a vibrare
C’è il cuore che ti batte e la parte genitale che comincia a rispondere anche se in
questa fase non c’è quasi mai un’erezione o un orgasmo però avverti che quel corpo ti sente
Già solo in quel gesto c’è come un riconoscimento
C’è dire io sono qui
Poi probabilmente c’è il discorso della lentezza è tutto molto lento
Tu hai tutto il tempo per ascoltare cosa ti arriva da quel corpo
La storia che ha quel corpo in termini di sensazioni fisiche
Sai quanto quel corpo ti risponde a livello di contatto intimo
La sensazione mia è di piacere ma anche di libertà perché il corpo dell’altro è in abbandono quindi non hai tutto quello che si può creare in un rapporto in cui c’è una meccanica di scambio
Quindi anche di aspettativa.
Lì non hai aspettative lì sei tu che ti confronti con la pelle con le mani con i genitali con il torace con tutto quello che riguarda l’altro in senso fisico.
È la sensazione di poter esplorare qualsiasi parte del corpo e non avere limiti.
È come se attraversassi un continente e puoi andare dove vuoi
Puoi toccare.
Odorare.
In questa fase io molto spesso mi abbasso e soffio.
Soffio sul corpo
È il soffio del corpo
E’ l’idea che anche il respiro entra in questa dinamica fisica
Il massaggio lo si vuole ammantare di spiritualità
La spiritualità c’è l’ha ma è di ordine diverso
È una sacralità fisica del corpo che viene onorato
Viene curato
Viene custodito
Questo è quello che io spesso non riesco a far capire
Sicuramente è un piacere estetico e sessuale ma ha qualcosa che riporta il corpo al primo uomo che viene toccato dalla prima donna
È la madre quando tocca il bambino
È la donna quando tocca l’amante
Tutte queste cose insieme
Poi bisognerebbe mettersi dall’altra parte oltre le sensazioni di chi lo fa
Perché magari sono percezioni mie e non della persona che se lo sta vivendo
Forse questo non importante
Importa quello che in quel momento il corpo mi sta restituendo
Ad esempio oggi vedere questa lentezza
Vedere questo corpo che proprio si plasma sotto le mie mani a un certo punto
Sembra quasi di avere argilla o creta e tu puoi modellare il corpo come vuoi tu
È un incanto.
Tutti dovrebbero capire che c’è questo dono tra le mani e che attraverso le mani si può massaggiare qualsiasi corpo senza nessun tipo di giudizio
È bello
È brutto
Io mi rendo conto che potrei massaggiare chiunque
Certo io massaggio solo chi mi paga perché non posso massaggiare tutto il mondo
Anche perché è una cosa intensissima che comporta impegno e dispendio di se stessi e di energie
Anche studio e competenza
Ed è giusto che questo dispendio venga pagato
Io non sono per tutti e probabilmente il massaggio non è neanche per tutti

Foto di Cosimo Trimboli

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>